Pontremoli: venerdì 17 novembre inaugurazione del Premio Architettura Toscana

L’Ordine degli Architetti PPC di Massa Carrara, con il coordinamento del Dipartimento Cultura, in collaborazione con il Comune di Pontremoli, allestisce dal 17 al 29 novembre 2017 al Castello del Piagnaro la mostra itinerante PAT – Premio Architettura Toscana 2017.
Il Premio, alla sua prima edizione, nasce dalla volontà del Consiglio Regionale della Toscana, dell’Ordine degli Architetti PPC Firenze, della Federazione Architetti PPC Toscani, dell’Ordine degli Architetti PPC Pisa, della Fondazione Architetti Firenze e di ANCE Toscana di premiare, promuovere e soprattutto comprendere il panorama regionale dell’architettura intesa come il processo che parte dalla committenza per arrivare alla realizzazione attraverso il progetto. Il PAT intende stimolare la riflessione intorno all’architettura contemporanea, in quanto elemento determinante della trasformazione del territorio e costruttrice di qualità ambientale e civile.
La partecipazione alla prima edizione è stata alta, centocinquanta le opere presentate che sono state sottoposte al giudizio della giuria composta dal professor Marco De Michelis, dall’architetto Sandy Attia, dall’architetto João Luís Carrilho da Graça, dall’architetto Simone Sfriso e dal professor Guido Borelli.
I pochi interventi presentati, affidati con concorsi, sono stati quasi tutti premiati. Il concorso di progettazione si conferma quindi lo strumento più efficace per ottenere la qualità architettonica delle opere pubbliche e private, grazie alla sua capacità di incidere sull’opinione pubblica stimolando la consapevolezza culturale di tutti i soggetti coinvolti.
Altro elemento importante del PAT 2017 è la bassa presenza di opere prime che evidenzia la carenza di occasioni e spazio per le nuove generazioni, nello stesso tempo è da segnalare che due dei cinque progetti premiati sono opere prime, ad indicazione di un’energia potenziale degli architetti più giovani, che lo strumento del concorso di progettazione potrebbe aiutare a sviluppare.
Numerosi interventi hanno riguardato infine il recupero e la riqualificazione del Patrimonio, tra questi il Premio ha riconosciuto il primo posto, nella sezione Allestimenti/Interni, al progetto del nuovo allestimento del Museo delle Statue Stele Lunigianesi al Castello del Piagnaro dello Studio Canali Associati, 2008-2015.
Il nuovo progetto dello spazio museale ha consentito di recuperare spazi di notevole suggestione attraverso una rilettura organica dell’involucro storico della parte del Castello del Piagnaro dedicata al Museo. Le Statue Stele, figure umane maschili e femminili rappresentate in forme astratte, scolpite nella pietra arenaria dalle popolazioni vissute tra il IV e il I millennio a.C., sono le protagoniste del nuovo allestimento, modellate da una luce radente perfettamente calibrata, sostenute da sostegni metallici dalle linee essenziali, dialogano direttamente con il visitatore.
La possibilità di collocare la Mostra itinerante del PREMIO ARCHITETTURA TOSCANA 2017 proprio all’interno del Castello del Piagnaro, è un’ulteriore occasione per celebrare la qualità e l’eleganza di un progetto esemplare nel contesto regionale e non solo.
Per raccontare come il progetto dello Studio Canali Associati sia una “buona pratica” di riferimento per gli interventi sul costruito storico e per gli allestimenti museali, l’OAPPC di Massa Carrara e il Comune di Pontremoli, venerdì 17 Novembre, organizzano un evento inaugurale per presentare, attraverso il racconto degli attori coinvolti nel rinnovamento del Museo, il processo di tutela, conservazione, valorizzazione e promozione che un progetto di qualità e un approccio interdisciplinare hanno la capacità di innescare.
Venerdì 17 novembre alle ore 15 presso il Castello del Piagnaro a Pontremoli si terrà la conferenza Il Museo delle Statue Stele Lunigianesi: il progetto di architettura nella conservazione tutela e valorizzazione del Patrimonio.
Il Sindaco di Pontremoli, Lucia Baracchini, aprirà la sessione dando il benvenuto al pubblico, l’arch. Arturo Giusti, Presidente dell’OAPPC Massa Carrara, introdurrà l’evento, di seguito l’arch. Daniele Menichini, Coordinatore Federazione Architetti PPC Toscani porterà i saluti della Federazione Architetti PPC Toscani e presenterà il PAT 2017, infine l’arch. Elena Becheri, Consigliere OAPPC Pistoia, presenterà la seconda edizione del Premio Architettura Toscana che si terrà nel 2019.
Emanuela Paribeni, funzionario della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lucca e Massa Carrara, illustrerà il ruolo dell’organo periferico del MiBACT nel progetto con la comunicazione Aprire un Museo: il ruolo della Soprintendenza.
Il direttore del Museo delle Statue Stele Lunigianesi, Angelo Ghiretti, presenterà il patrimonio museale del Castello del Piagnaro con l’intervento Elaborazione e discussione dei contenuti scientifici nel nuovo museo delle statue stele lunigianesi (2009-2015)
Il Dott. Simone Verde, direttore del Complesso Monumentale della Pilotta, presenterà la situazione dei complessi museali nel contesto contemporaneo con il contributo I Musei e il XXI secolo.
L’architetto Guido Canali dello Studio Canali Associati chiuderà l’evento raccontando al pubblico la genesi e la sviluppo di un progetto di qualità con la presentazione Tra archeologia e racconto: l’allestimento del nuovo Museo delle Statue Stele.
A seguire sarà possibile fare una vista guidata del Museo delle Statue Stele Lunigianesi.
L’evento e la mostra sono a cura dall’architetto Silvia Nicoli, coordinatore del Dipartimento Cultura delll’OAPPC di Massa Carrara.
La partecipazione alla conferenza rilascia 3 crediti formativi professionali, la visita al Museo rilascia 1 credito formativo professionale.